Titolo Homepage

L’allevamento di Babolna fu creato nel 1789 per dotare la cavalleria ungherese di cavalli resistenti e veloci. Fin dai primi anni i direttori dell’allevamento impiegarono il purosangue Arabo. L’Arabo era infatti il classico cavallo da guerra di tutti quei Paesi del centro Europa, venuti in contatto con le scorribande di Turchi e Tartari. La vera svolta nell’allevamento di Babolna si ebbe però nel 1836 con l’importazione di Shagya, uno stallone arabo comperato direttamente da una tribù di beduini. Nato in Siria nel 1830, Shagya era un baio stupendo ma un po’ troppo possente e alto (152 cm al garrese) per essere un arabo classico. E questa fu la sua fortuna; Shagya venne infatti incrociato con cavalle a prevalenza di sangue orientale ma non Arabe pure. Erano fattrici che avevano per avi Purosangue inglesi, cavalli spagnoli e qualche Soggetto ungherese.

Deutsch version

I figli di Shagya, pur mantenendo i tratti tipici dei cavalli Arabi, erano più atletici, con uno scheletro e una muscolatura più robusta degli Arabi puri.

Mersuch

Mersuch XIX- 37 (Sheitan)

 

 

 

Era stata inventata una nuova razza in grado di rispondere alle esigenze sia militari che civili.
I tanti discendenti di Shagya sparsi per tutta la nazione fecero sí che, nell’Ottocento, l’Ungheria arrivasse ad avere una popolazione equina di oltre due milioni di capi. L’allevamento di Babolna continuò però a tenere per se i migliori soggetti tanto che, soprattutto grazie ai suoi Shagya, all’esposizione internazionale di Parigi gli fu assegnato il massimo riconoscimento nella sezione equini.
In tempi più recenti, 1978, l’Associazione mondiale degli allevatori del cavallo Arabo arrivò a riconoscere la stretta parentela tra gli Shagya e il purosangue Arabo creando una speciale sezione nel libro genealogico del Purosangue Arabo. Oggi gli Shagya registrati sono 1.350 e i migliori soggetti sono ancora custoditi a Babolna. (continua)

 

Allevamento delle rive

Via delle Rive, 8 - 33081 Aviano (PN)

 

Homepage Lo stallone Fattrici Puledri Dove siamo
Logo Shagya L'allevatore con Sheitan

l’allevatore H.Peter Windrath con Sheitan

 

Maalic (Mersuch)

Maalic, figlio di Sheitan, supera egregiamente il difficile esame d'approvazione per stalloni da monta di razza Shagya con conseguente iscrizione all'albo, vincitore assoluto tra le varie razze presenti alla manifestazione e della sezione Arabi con un punteggio difficile da raggiungere vista la severitÓ con cui vengono valutati i vari soggetti

documentazione e punteggi approvazione

 

 

Jamil alla sua prima "messa in sella"

Jamil (Shagya-913) VINCITORE presso l'Associazione Allevatori Austriaca della prima parte dell'approvazione per stalloni da monta a Luglio 2013.

Approvazione Stalloni da monta Arabi
Centro Equestre Stadl-Paura (A) Luglio 2014 (30 days). Jamil vince anche la seconda parte del difficile concorso portando così per il secondo anno consecutivo l'allevamento ai vertici della competizione.

VIDEO

Sia Maalic che Jamil dal 2011 risplendono, presso il Centro Equestre Stadl-Paura in Austria, vincendo sia la prima che la seconda parte dei difficili test, sorprendendo gli addetti ai lavori del centro ed i giudici per le loro attitudini fisiche , temperamento e carattere.

 

 

NUOVA NASCITA: 05/04/2015

 

Gaia, nipote di Sheitan, ha partorito il giorno di Pasqua un bellissimo maschietto. Il padre: PAGUR OX stupendo stallone Arabo-Russo

 

 

Logo Shagya

I cavalli (maggiori di tre anni) sono addestrati da noi stessi con metodi soft (doma dolce: non si usano sistemi e mezzi coercitivi come speroni o altro, fruste e frustini unicamente come mezzi indicativi) che garantiscono soggetti mansueti utilizzabili sia per i trekking che per le gare di salto o endurance. Robusti, docili e pazienti, al lavoro non perdono il carattere ed il portamento fiero dell’Arabo purosangue

cavalli in vendita

<< ENDURANCE >>

 

 

homepage | lo stallone | fattrici | puledri | dove siamo | photo-gallery | shagya-links | news